ANCHE LE PICCOLE AZIENDE SI RIVOLGONO ALLA VENDITA ONLINE

Quanti di voi, durante il periodo in cui il Covid-19 ha colpito il nostro paese, hanno cercato piattaforme di vendita online sui motori di ricerca?

Che sia una piccola bottega di prodotti tipici o una grande azienda di scarpe, vendere online è sicuramente diventata una necessità.

La domanda è “Come vendere online?”

Per vendere on line si possono adottare diversi metodi:

  • si può aprire un proprio spazio sui marketplace più celebri come Ebay e Amazon
  • si può scegliere di lavorare senza una piattaforma di atterraggio ma soltanto con ordini e spedizioni e pagamento in contrassegno
  • si può, infine, decidere di aprire il proprio shop online e iniziare a vendere a livello nazionale e internazionale i propri prodotti.

Chiaramente, la scelta consigliata è quella di aprire il proprio ecommerce e rendersi indipendente dai marketplace che, per politica, applicano una percentuale, non indifferente, guadagnando sulle vendite dei prodotti.

Ebay, per esempio, varia la sua commissione in base alla categoria merceologica di prodotto:

  • Tech dispositivi + 4,3%
  • Tech accessori + 6,1%
  • Ricambi e accessori veicoli + 9,6%
  • Tutte le altre categorie + 8,7%

Amazon invece:

  • + 15% per la parte del prezzo di vendita totale fino a € 100,00
  • + 8% per qualsiasi parte del prezzo di vendita totale superiore a € 100,00.

Grazie al vostro nuovo ecommerce, invece, potrete vendere tutto ciò che desiderate al prezzo che desiderate. Vediamo qualche esempio.

Vendita mobili online

I maggiori rappresentanti del settore dell’home decor hanno investito nella realizzazione del proprio negozio online. Certo, acquistare un mobile o un complemento d’arredo per la casa non è sempre facilissimo. Si dovrebbe scegliere tutto direttamente da una fotografia, leggendo la descrizione dell’articolo. Si dovrebbe immaginare di toccare l’oggetto e di posizionarlo mentalmente all’interno dei nostri ambienti di casa.

Brands come Ikea o Maison du Monde o Westwing hanno investito nei propri ecommerce per vendere mobili on line rispondendo all’esigenza degli utenti di effettuare acquisti in modo veloce, semplice e sicuro.

Ci sono anche persone che pur non avendo un brand proprio hanno deciso di investire e crearne uno da destinare soltanto alla vendita online. Molte di queste persone si sono, probabilmente, chieste cosa vendere on line. Il bello del web è che si può spaziare a proprio piacimento. Dai gioielli all’abbigliamento, dai soprammobili alle scarpe.

Vendita scarpe online

Navigando sul web è possibile acquistare scarpe di ogni modello, misura e colore. Si può scegliere tra le sneakers Nike o le scarpe da passeggio Superga o i tacchi di Manolo Blahnik.

Vendere gioielli on line

Boom di vendite per tutte quelle piccole botteghe di accessori, gioielli o bigiotteria grazie alle piattaforme di ultima generazione. Sapete in quanti hanno pensato di iniziare a produrre piccoli gioielli per venderli online? Ve lo diciamo noi. Tantissimi!

Vendita online abbigliamento

Per non parlare poi del settore dell’abbigliamento e della moda. Probabilmente la possibilità di acquistare online ha permesso a donne e uomini di avere sempre il guardaroba nuovo senza perdite di tempo. Pensate a Brands come i noti Zara, Stradivarius, Berskha o Pull & Bear quanto hanno incrementato le proprie vendite online durante il periodo di pandemia.

Qualche anno fa realizzare uno shop online richiedeva ingenti investimenti e un dispendio di tempo notevole. Oggi realizzare un ecommerce e lanciarsi nella vendita online è molto più facile e accessibile.

Ti piacerebbe aprire il tuo nuovo ecommerce? Scopri tutto ciò che c’è da sapere per vendere online e, se sei interessato alla realizzazione del tuo Shop online, clicca qui.

__________

Ambra Zagarella

Ceo & Co-Founder DoS Comunicazione